FIDAS Sternatia

La prima raccolta di sangue a Sternatia fu effettuata il 21 ottobre 1984. Questa data segna un evento importante per la storia del nostro paese; l'inizio di una cultura del dono, che con il passare del tempo ha registrato un crescendo continuo. Questo momento fu preceduto da un anno di riflessione da parte di un gruppo di persone che credevano nella cultura della solidarietà e, in particolare, della donazione del sangue.
Era considerato un modo per dare senso alla propria vita e la possibilità di trasmettere alle nuove generazioni quei valori che caratterizzano l'uomo e che l'indifferenza e la superficialità tentano di soffocare. Tra le persone interessate all'iniziativa cera anche Fulvio Villani, il giovane cui successivamente fu dedicata la sezione.
Egli non riuscì a donare il suo sangue perchè un tragico incidente glielo impedì, anzi fu lui ad avere bisogno di tanto sangue, anche se questo non servì a salvargli la vita.
La sua vicenda suscitò grande interesse circa l'opportunità di fondare un'associazione di donatori di sangue; per cui, dopo la prima raccolta avvenuta nella data su indicata, si fece domanda di appartenenza alla Associazione Leccese Donatori di Sangue.
Si costituì il consiglio direttivo e venne eletta presidente della sezione Giovanna Pisanello, la persona che, insieme ad un primo gruppo ristretto di concittadini, avevano fortemente creduto e voluto la costituzione del gruppo donatori di sangue.
La vita della sezione, negli anni successivi fino ai giorni nostri, è stata caratterizzata da grande entusiasmo e partecipazione; ci sono state tante iniziative di promozione e sensibilizzazione: convegni, concorsi di poesia, giornata del donatore scuola calcio, festa degli anziani, carnevale dei bambini ed altre iniziative che hanno avuto grande successo e hanno consentito, in breve tempo, di raggiungere un buon numero di donazioni annue e di avere la copertura del fabbisogno di sangue nel nostro paese.
Nel corso degli anni alla guida dellìassociazione si sono succeduti Maurizio Villani, Donato Lezzi, Franco Pisanello; attualmente, ricopre la carica di presidente Frosino Spagna.
I presidenti insieme a tutti i componenti dei diversi direttivi si sono sempre prodigati, con spirito di altruismo e solidarietà, per far crescere la cultura del dono, come nobile gesto, gratuito e disinteressato, che permette di alleviare le sofferenze di tante persone.
Oggi possiamo ritenerci soddisfatti dei traguardi raggiunti: siamo passati da 32 donazioni del primo anno alle attuali 154 del 2006.
Siamo consapevoli, per, che c'è ancora tanta strada da fare: il nostro un cammino che non concede soste! Anche nel tessuto sociale del nostro paese la FIDAS gode di grande considerazione sia da parte dei cittadini che delle istituzioni; spesso siamo presenti nelle iniziative di altre associazioni, convinti che l'apertura al territorio possa favorire la crescita dell'associazione.

CONSIGLIO DIRETTIVO

Spagna Frosino
Presidente

Villani Davide
Vice Presidente Vicario

Delos Giuseppe
Vice Presidente

Marti Stefania
Segretaria del Consiglio

Chiariacò Pantaleo
Tesoriere

Consiglieri
Candito Federica - D'Introno Giovanni - Delos Fabrizio - Manera Giuseppe - Matteo Giuseppe - Mattia Antonio - Pisanello Giovanna - Pellegrino Vincenzo

COLLEGIO REVISORI DEI CONTI

Pellegrino Vincenzo
Presidente

Componenti
Gemma Luigi - Matteo Luigi

COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Marti Giuseppe
Presidente

Componenti
Domenica Montinaro - M. Iolanda Bray

STORICO delle DONAZIONI

Anno Totale Donazioni
1995 80
1996 99
1997 103
1998 113
1999 89
2000 83
2001 74
2002 133
2003 135
2004 150
2005 132
2006 154
2007 144
2008 153
2009 212
2010 245
2011 223
2012 245
2013 255
2014 203
2015 244
2016 199
2017 237

 

Dati Statistici
SEDE
Via Brigita Ancora
Sternatia
LE
73010

 

EMAIL Questo indirizzo e-mail protetto dal bot spam. Devi avere Javascript attivato per vederlo.
TELEFONO  
FAX  
SITO WEB